La città di Castel di Lama prende il nome dal torrente Lama, che la bagna, e si colloca sulla sinistra del fiume Tronto, a 234 metri s.l.m., su una collina digradante verso la vallata.
 
 
 
  Percorrendo la superstrada Ascoli Mare si imbocca l’uscita per Castel di Lama.
 
 
 
  - Carnevale, vie del paese (domenica e martedì di carnevale)
- Festa della birra, Villa S.Antonio (ultima domenica di luglio)
- Fiera del SS.Crocefisso, Piattoni (I settimana di settembre)
- Festa del SS. Crocefisso, Villa Piattoni 14 Settembre
- Rievocazione Storica, Villa Piattoni (I settimana di settembre)
- Festa degli Alberi, Paese alto-Piattoni (novembre)
- Festa degli Anziani, Palestra via Adige (novembre)
- Presepe monumentale, Villa S. Antonio, piazza Gramsci (periodo natalizio)
 
 
 
  L’economia di Castel di Lama è prevalentemente agricola, anche se nel secondo dopoguerra la sua area ha avuto un grande sviluppo commerciale e industriale, oltre che abitativo e sociale.
Le principali coltivazioni sono uliveti, vigneti e alberi da frutta, esistenti fin dai tempi dei romani, fonte di grande ricchezza e protette da leggi severe come è testimoniato anche negli Statuti del XVI secolo.
 
 
 
  - S. Maria in Mignano
- Santuario della Madonna
degli Angeli
- Villa S.Antonio
- Oratorio di S.Pancrazio
- Villa Seghetti Panichi
- Villa Lazzari
- Villa Tose
- Villa Sgariglia
 
Regione Marche

Provincia di Ascoli Piceno

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Creative Design

mostra permanente “La storia prima della storia”
 
 
 
CASTEL DI LAMA, 01/02/2010
Il museo archeologico inaugurato nel 2004 è dedicato all’età del Bronzo (fine III- II millennio a.C.) e ospita la mostra permanente “La storia prima della storia” sui materiali provenienti dagli scavi effettuati dalla Soprintendenza Archeologica delle Marche nel territorio comunale in via Scodalupo, in località Forcella, in via Giordano Bruno.
 
 

Oggetto
Epoca
Materiale
Il museo di castel di lama
Itinerario di visita
Il materiale catalogato
Parchi e aree archeologiche
Attività didattiche

COMUNE DI CASTEL DI LAMA
- Via Carasso, 22 - tel. 0736/814061
NUMERI UTILI

- Municipio 0736- 814061
- Carabinieri 0736- 814047
- Polizia Municipale 0736- 814061
- Visite guidate solo nei periodi festivi e in estate info 0735-81871

FARMACIA
- Dr. Tamburrini 0736 813511
  ASSOCIAZIONI CULTURALI

- Circolo culturale “La contrada”, via Chiarini, 0736- 814567
- Pro Loco, via Colle Cese, 0736-814567
- Associazione culturale “Itaca”, via C. Battisti 35, 0736- 811287
- Associazione “Il Campanile”, via Roma 35, 0736- 814041
- Circolo ricreativo culturale “Anni d’Argento”, via Adige 80
- Circolo Anziani “Fra Marcellino da Capradosso”, via Folicara-villa Sambuco
- Corpo Bandistico città di Castel di Lama, via Vignà, 0736 8614774

 


BED & BREAKFAST
B&B Via Salaria 84, 0736-263053
B&B Via Tevere 21, 0736-263053
RISTORANTI - PUB - PIZZERIE
Bastian Contrario, cucina tipica locale, 0736-813987 (chiuso martedì)
Il Prater, cucina tipica locale, 0736-813764 (chiuso martedì)
Trattoria dell’Olmo, cucina casereccia, 0736- 811108 (chiuso domenica)
Lo Sfizio, 0736- 811867 (chiuso martedì)

COUNTRY HOUSE

Borgo Storico Seghetti Panichi, residenza di campagna, 0736-81221 (circuito "Abitare la storia")


PASQUA 2005 APERTURA DEL MUSEO ARCHEOLOGICO "PARIDE MARINI" PRESSO POLO CULTURALE VILLA PIATTONI INFO 0736.814155
  Visite al Museo Archeologico di Castel di Lama presso i locali del 3° piano del Polo Culturale di Villa Piattoni. Il Museo è dedicato all'età del Bronzo che qui, a Castel di Lama, è ben documentato da 3 scavi archeologici in località Forcella, via G.Bruno e via Scodalupo. Attraverso la ricostruzione scenografica dei reperti fittili è possibile scprire l'età del Bronzo nella zona nel periodo antico, medio e recente fino all'arrivo dei Piceni. I reperti sono datati dal XIX a.C al VI a.C.

 


13/03/2004
- Offerta di lavoro di prova
 
 
 
La storia di Castel di Lama è strettamente legata alla storia della Salaria romana e di quel percorso che, fin dall’epoca preistorica, metteva in comunicazione il versante tirrenico con quello medio-adriatico, passando per la sabina. Il territorio si trova dunque in un punto strategico per la viabilità fin da epoca preromana, al centro di quella fitta rete di diramazioni viarie che collegavano Asculum, Firmum e Falerio (l’antica Falerone).  
 
 
 
L’artigianato di Castel di Lama ha soprattutto tre attività centrali che sono quelle del rame, del ferro battutto e della lavorazione del cuoio, testimoniate fino ad oggi da qualche bottega ancora attiva.  
 
 
 
- I taccù
- La polenta
- La “trippa”
- La “panzanella”
- La “cacciannanze”
 
 
 
 
Il calendario delle mostre a Castel di Lama è in fase di pubblicazione  
 
 
 
E’ in progetto il ripristino del Deposito Archeologico che verrà intitolato a Paride Marini, coordinatore fino al 1991 dell’Archeoclub di Castel di Lama, il quale per molti hanni, grazie ad indagini di superficie, ha reperito e conservato una grande di quantità di materiale archeologico databile dal Neolitico all’età romana, con maggiore consistenza per quanto riguarda le età del Bronzo e del Ferro.
 
 
Comunità Montana del Tronto

Il consiglio della Regione Marche

Museo Diffuso delle Marche

Progetti Gratis ? …solo con Promediart.com

ABC di Mara Miritello


Tutto il materiale in questo sito è copyright Promediart®
E' vietata la riproduzione anche parziale.

Promediart.com - Creative Design